Romania. Puntare alla scuola per ridurre la disoccupazione giovanile

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Il presidente romeno Traian Basescu ha affermato che la Romania deve modificare la pubblica istruzione per assicurare che non esistano più “generazioni sacrificate” e per ridurre la disoccupazione fra i giovani.

 “Partendo dalla nostra realtà, la disoccupazione fra i giovani rappresenta il 23,8 per cento del totale dei disoccupati in Romania secondo i dati del primo trimestre dell’anno. Si tratta di un punto percentuale in più rispetto al 2012”, ha detto Basescu.

Red – Il presidente romeno Traian Basescu ha affermato che la Romania deve modificare la pubblica istruzione per assicurare che non esistano più “generazioni sacrificate” e per ridurre la disoccupazione fra i giovani.

 “Partendo dalla nostra realtà, la disoccupazione fra i giovani rappresenta il 23,8 per cento del totale dei disoccupati in Romania secondo i dati del primo trimestre dell’anno. Si tratta di un punto percentuale in più rispetto al 2012”, ha detto Basescu.

Stando al capo dello Stato, il tasso di disoccupazione totale ha superato il 25 per cento in tre regioni nel sud, nel centro e nel sud-est del paese.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione