Rom. In Europa solo 15% ha diploma

Di
Stampa

red – Un rapporto dell’Agenzia per i Diritti Fondamentali della Ue (Fra) denuncia lo stato di esclusione e discriminazione dei Rom in Europa.

red – Un rapporto dell’Agenzia per i Diritti Fondamentali della Ue (Fra) denuncia lo stato di esclusione e discriminazione dei Rom in Europa.

Non ultimo fattore di esclusione riguarda l’iscrizione, meno di un terzo dei Rom in Europa ha un lavoro regolare e solo il 15% ha un diploma di scuola secondaria superiore (contro il 70% dei non-Rom).

La soluzione del problema sta nell’istruzione stessa. "Le discriminazioni e il razzismo verso gli zingari persistono" ha detto il direttore del Fra Morten Kjaerum che invita ad interventi soprattutto nel campo dell’istruzione. "é un elemento essenziale per liberare le loro potenzialità e dare ai giovani Rom le competenze di cui hanno bisogno per sottrarsi al circolo vizioso di disciminazione, esclusione e povertà".

Oggi i Rom rappresentano una popolazione oscillante tra i 10 ai 12 milioni di persone e rappresentano la più grande minoranza presente in Europa.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur