Rogo del liceo Socrate: la polizia ritiene che possa essere stata vendetta per una bocciatura

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Prende piede l’ipotesi che l’autore dell’incendio doloso al liceo Socrate di Roma possa essere stato uno studente in cerca di vendetta per una bocciatura: un atto vandalico puro, senza alcuna connessione con gli estremismi politici di destra di cui si era ipotizzato in un primo momento, mancherebbe infatti la firma, che non è mancata in altre occasioni tramite le scritte omofobe sulla scuola.

Red – Prende piede l’ipotesi che l’autore dell’incendio doloso al liceo Socrate di Roma possa essere stato uno studente in cerca di vendetta per una bocciatura: un atto vandalico puro, senza alcuna connessione con gli estremismi politici di destra di cui si era ipotizzato in un primo momento, mancherebbe infatti la firma, che non è mancata in altre occasioni tramite le scritte omofobe sulla scuola.

L’identità dell’autore potrebbe non essere ignota ancora a lungo: la polizia sta esaminando i filmati ripresi dalla videocamera di una banca vicina alla scuola; inoltre la scientifica sta lavorando su alcuni fiammiferi e sulla benzina usata per appiccare il fuoco, che ha distrutto 8 aule di un intero piano dell’edificio.

Roma, incendio al Liceo Socrate. Carrozza: solidarietà alla città e alla scuola

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare