Rivedere i punteggi delle graduatorie dei precari. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Giacomo Facenna – Egregio Sig. Ministro, riguardo alla questione se sia o meno lecito inserire nelle Gae i diplomati vorrei dire quanto segue.

Molti diplomati degli istituti professionali, come nel mio caso, non si sono fermati al solo diploma.
Personalmente mi sono laureato in architettura, quest’ anno ho conseguito i 24 cfu nelle materie didattiche/pedagogiche e la mia formazione continuerá ancora.
In programma c’é un Master nel CLIL per esempio.

È vero che alcuni si sono fermati al solo diploma ma per tanti altri questo non sussiste.

L’ unico aspetto che é penalizzante e non ci consente di iniziare a fare supplenze riguarda i punteggi
nelle graduatorie. Alcuni colleghi hanno punteggi alti con anni di insegnamento fatti nelle scuole paritarie. Questo é proprio penalizzante e discriminatorio.
Anni di servizi in una scuola privata non possono essere equiparati a quelli della scuola pubblica perché i criteri di assunzione nelle scuole private sono diverse.
E sappiamo come vanno le cose in Italia, conosci il Preside della paritaria e questo ti assume.

Tutte le graduatorie nella scuola pubblica andrebbero quindi riviste, ricalcolate e depurate da questa discriminazione nonché ingiustizia.

Versione stampabile
anief
soloformazione