Ritorno in classe, virologo: mascherine utili se non si poggiano sul banco e non vengono messe e tolte, ma tra bimbi è difficile

Stampa

“Non ho la sfera di cristallo per dire cosa succederà” alla riapertura delle scuole da domani in molte regioni, ma sappiamo che “il virus è ormai endemico nella specie umana e circolerà come circola il virus del raffreddore.

Non conosciamo cosa accadrà ma occorre applicare tutti i mezzi di diagnosi diretta, con i tamponi o con il prelievo salivare (più sensibile), indiretta con i test sierologici, e poi identificare, tracciare e isolare i soggetti positivi e spegnere rapidamente i focolai. Forse si dovrà chiudere anche qualche Istituto in caso di contagio ma non possiamo non riaprire le scuole“.

A dirlo all’Ansa Giorgio Palù, docente emerito di Virologia all’Università di Padova. Sull’uso delle mascherine il virologo ha spiegato che sono utili “solo se si usano bene, non si poggiano sul banco e non vengono messe e tolte“, e questo tra i bambini non è facile da governare. A scuola – ha aggiunto – sarà centrale “la rapida individuazione di tutti i contagi“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur