Ritorno in classe, Toccafondi (Italia Viva): “Tutti i ragazzi in classe o sarà caos”

WhatsApp
Telegram

“Dopo duecento giorni dalla chiusura degli istituti, non è pensabile che a settembre tutti i ragazzi non tornino  in classe”. Così Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera.

“Un ritorno sui banchi di classe parziale – spiega – produrrebbe una situazione di puro caos. Non
permettere a tutti i ragazzi di tornare significa o una ripresa della didattica a distanza, quindi qualcosa che non è scuola, oppure una  organizzazione complicatissima, fatta di entrate e uscite sfasate, che potrebbe quasi sicuramente il sistema educativo alla paralisi con  conseguenze pesantissime anche per le famiglie”.

“È quindi indispensabile che il ministero e il governo si attivino per scongiurare uno scenario di questo genere. Si ascoltino gli esperti ma si decida e si trovi il modo per coniugare la sicurezza con la scuola
in presenza per tutti i ragazzi. Le soluzioni trovate per le scuole  dell’infanzia dimostra che è possibile. Ma si faccia di tutto per  uscire dallo stallo in cui ci si trova: dopo 200 giorni ragazzi e il  Paese non si può più permettere una scuola che non è scuola”, conclude.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur