Ritorno in classe, Toccafondi: “Dad non è scuola, non servono altri giorni di vacanza, ma più vaccini”

WhatsApp
Telegram

“La Dad non è scuola, porta ad un disastro educativo, non servono “più giorni di vacanze” ma più vaccini e se possibile farli anche a scuola e con il consenso dei genitori. Prolungare le vacanze significa non accorgersi dei problemi che si vengono a creare per famiglie e ragazzi. L’unica soluzione è vaccinarsi”.

Così Gabriele Toccafondi, deputato di Italia Viva, intervenuto durante il Gr del Mattino a Lady Radio.

“Bambini e ragazzi se hanno possibilità di vaccinarsi lo fanno di corsa come dimostrano i dati anche della Toscana, leggermente migliori del dato nazionale: nella fascia 12-19, su una platea di 270mila, l’81% hanno fatto la prima dose, il 77% la seconda dose e quasi il 3% (più di 7mila) ha fatto anche il booster. Nella fascia 5-11 anni, su una platea di 214mila, 21 mila bambini (quasi il 10%) ha fatto la prima dose. Invece di lanciarsi in proposte di ritorno alla Dad o di allungare le vacanze natalizie, lavoriamo sui vaccini, soprattutto sulla dose di richiamo, anche portando i vaccini nelle scuole con il consenso dei genitori per i minori, ma salviamo la scuola in presenza. La Dad non è scuola perché non è un percorso educativo e come abbiamo visto provoca una catastrofe educativa”, ha concluso.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur