Ritorno in classe, Segre: “Ero una ragazzina innamorata della scuola. Lo studio mi ha salvato la vita” [VIDEO]

La senatrice a vita, Liliana Segre, è intervenuta a L’Aria che Tira, su La 7, in vista del ritorno in classe previsto per domani, lunedì 14 settembre

“‘Faccio un enorme augurio ai ragazzi per domani. Sono fortissimi e si prendono sulle spalle il problema
della scuola, con la loro attenzione e la voglia di imparare. Attraverso lo studio e la voglia di conoscere si diventa grandi. Accettate il vicino di banco qualunque egli sia. Attraverso la conoscenza si diventa grandi”.

“La storia di Willy mi ha profondamente colpita. Viviamo un tempo di violenza e in cui le parole di odio e  razzismo sono all’ordine del giorno. Abbiamo visto un branco di persone che si credono forti inveire e uccidere una vittima che non  può far niente contro il branco. Ma chi è più forte? Il branco che ora chiede di stare isolato in carcere per paura o la meravigliosa vittima che nella sua estrema debolezza viene ucciso, che fa la scelta di  generosità verso l’altro?’ La vicenda di Colleferro è ‘un monito per i ragazzi che vorranno fare i bulli a scuola. Le vittime sono più forti e i bulli sono i più deboli della società”.

 

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze