Ritorno in classe, scienziati divisi sulla ripartenza, ma i rischi di focolai sono trascurabili

Stampa

Cosa accadrà quando di tornerà a scuola a settembre? C’è il rischio che con il ritorno in classe di docenti e studenti si possa avere un aumento considerevole dei contagiati? Se lo chiedono da diverse settimane virologi, pediatri ed educatori.

Come è andata dove la scuola ha riaperto? Science, una delle riviste di settore più note, ha realizzato una ricognizione nei paesi dove si è riaperto.

Alla fine è venuto fuori che i bambini contraggono raramente il coronavirus ed è raro che si portino il virus in casa al punto da infettare i familiari. Si correrà qualche rischio per riaprire le scuole, questo è chiaro, ma bisogna correrlo per fare ritornare tutto alla normalità.

In una lettera aperta, firmata da più di 1500 membri del Royal College of Paediatrics del Regno Unito, si sostiene che continuare a tenere chiuse le scuole lascerebbe segni indelebili a un’intera generazione.

Sul Times, inoltre, si fa notare che perdere opportunità di formazione per un periodo così prolungato sarebbe catastrofico, soprattutto, per i bambini.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia