Ritorno in classe, Sasso (Lega) a Miozzo: “Indossi lei la mascherina per otto ore. Non è prassi normale per bimbi”

Stampa

“La sua affermazione per la quale è una prassi normale far indossare la mascherina a bambini dai 6 ai 10 anni  per otto ore, meriterebbe i titoli sulla prima pagina dei giornali. La verità è che il governo ha collezionato sei mesi di nulla. Io non ho  nulla da dire sulle disposizioni del Cts sul mantenimento delle  distanze, sull’igiene,  ell’areazione delle classi, ma lei oggi ha  certificato il fallimento del ministro Azzolina che per mesi ci ha  detto di non preoccuparci che la scuola avrebbe riaperto normalmente e in sicurezza”.

Così il deputato della Lega, Rossano Sasso, nel corso dell’audizione alla Camera di Agostino Miozzo, coordinatore del  Comitato tecnico-scientifico del Dipartimento della Protezione civile, in merito alle prospettive per la ripresa delle attività scolastiche a settembre.

“Siamo ancora in attesa di sapere quali sono le aziende fornitrici dei banchi monoposto, neanche ci fosse il segreto di Stato su questo  argomento. Il ministro Azzolina, poi, ci ha parlato di ‘edilizia  scolastica leggera’, così leggera che nessuno l’ha vista. Le scuole  infatti sono al punto in cui le avevamo lasciate a fine febbraio. Oggi la soluzione del ministero dell’Istruzione è: nell’impossibilità di  mantenere le distanze, mettete le mascherine. Perché il Cts non lo ha detto già il 4 maggio, quando l’Italia ha riaperto? Lei e il ministro  Azzolina avete negato per oltre un mese il diritto allo studio, del quale risponderete“, ha concluso Sasso.

Alle parole di Sasso, successivamente ha risposto Miozzo: “Non ho mai portato dati fasulli o bufale, ho portato i dati e le validazioni della comunità scientifica internazionale. Alcune affermazioni le ritengo una offesa al lavoro di 26 esperti. Non abbiamo mai ceduto a pressioni politiche,  mai ci sono state forzature dal governo o dai singoli ministri per imporci una lettura diversa da quella che la scienza impone di dare. Ho due nipoti e 3 figli e vivo con sofferenza quanto sta avvenendo, so cosa significa per i piccoli vivere questo problema, vivo nel mondo reale”. 

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur