Ritorno in classe, Saraceno: “Rompere il tabù del calendario scolastico, alternare Dad e lezioni in presenza. Più sistemi di aerazione. Così si evita il disastro”

WhatsApp
Telegram

Su La Stampa intervento della sociologa Chiara Saraceno. La studiosa parla in merito alle discussioni in atto sul ritorno in classe.

Per Saraceno occorre installare gli strumenti di aerazione in modo sistematico. Non solo: è necessario accelerare il processo di vaccinazione rendendolo agevole per genitori e bambini.

Poi lancia la proposta: “Ridurre ove possibile le ore in cui si sta chiusi in classe, alternandole con lezioni all’aperto o in luoghi più ampi (musei o simili) attivando collaborazioni con istituzioni culturali e associazionismo civico”.

Per gli studenti delle scuole superiori, invece, Saraceno propone: “Si può pensare di alternare didattica a distanza e in presenza, non per fare le stesse cose, ma cose diverse. E se proprio sarà necessario tornare per un periodo in Dad, assicurarsi prima che tutti siano in grado di trarne beneficio e abbiano luoghi e persone di riferimento”.

Poi l’affondo finale: “Bisogna rompere il tabu di un calendario scolastico intoccabile, succeda quello che succeda”.

Rientro a scuola: nuova gestione quarantene e vaccinazioni. Ministero invia nota alle scuole, scarica PDF

Bianchi: “Aumento dei positivi non è avvenuto nelle scuole, gli studenti in classe vivono situazione controllata e regolata”

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti