Ritorno in classe, per i docenti spuntano le mascherine trasparenti

Il Comitato Tecnico Scientifico darà indicazioni importanti sull’utilizzo della mascherina in classe. Per gli insegnanti saranno previste mascherine chirurgiche (che saranno a disposizione di ogni scuola come il disinfettante) o anche mascherine trasparenti, come quelle per i non udenti, che permettono agli altri di vedere la bocca e l’espressione del volto purché abbiano tutte le certificazioni di legge.

Se la situazione dovesse peggiore il CTS potrebbe proporre regole anti contagio più stringenti per alcune zone del Paese. I docenti, segnala il Corriere della Sera, potranno togliere la mascherina mentre spiegano, per questo è prevista una distanza di 2 metri tra la cattedra e il primo banco, per permettere di stare senza coperture sul volto che impedirebbero di lavorare come si deve.

Cosa si farà qualora un docente si dovesse avvicinare ad un alunno per un problema su un compito o piangesse? L’insegnante si può avvicinare anche se il bambino non ha la mascherina, l’importante che ce l’abbia il docente e che si lavi le mani dopo aver aiutato l’alunno.

Leggi anche

Ritorno in classe, alle superiori sempre con la mascherina anche quando si sta al banco

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia