Ritorno in classe, Milano si prepara: ingresso a scuola dalle 8 alle 9,30 e 800 corse aggiuntive di autobus

Stampa

A Milano ci sarà una piccola rivoluzione di orari per garantire il ritorno a scuola, oltre a 800 corse aggiuntive di bus

Il “piano Milano” di riapertura scuole previsto per gennaio prende forma: dopo il documento approvato il 21 dicembre, ecco il piano del potenziamento del trasporto pubblico a Milano e provincia, illustrato dal direttore generale di Atm, Arrigo Giana, e dall’amministratore delegato di Trenord, Marco Piuri, nel corso di un incontro con la stampa.

Abbiamo incrementato il servizio al massimo delle potenzialità ma rispettare il limite così stringente del 50% di portata dei mezzi pubblici è possibile solo se tutti si atterranno al piano contenuto nel documento del tavolo istituzionale, vale a dire ricalibrando gli orari della città almeno fino al termine dell’emergenza sanitaria“, ha spiegato il direttore Giana.

Il piano di potenziamento del trasporto in vista del ritorno a scuola del 7 gennaio, prevede oltre 800 corse aggiuntive al giorno e 60 bus navetta che serviranno 32 tra istituti e plessi scolastici milanesi più frequentati, oltre alle scuole situate fuori dal Comune nel primo hinterland.

La città cambia orari per la scuola

Dal 7 gennaio la città di Milano, dunque, cambierà orari per consentire un più facile rientro in aula degli studenti.

E’ la piccola rivoluzione che Milano adotterà per arrivare alla quota del 75%  di lezioni in presenza alle scuole superiori prevista dal Dpcm del 3 dicembre: il 50% con ingresso entro le 8 del mattino il e 25% dalle 9,30.

A cambiare orario saranno anche i negozi, che apriranno dalle 10,15 del mattino. Alle 9,30 apriranno i servizi alla persona e gli uffici pubblici.

Altro obiettivo, ha aggiunto il prefetto di Milano Renato Saccone , è “consolidare i livelli attuali che già sono alti di smart working ed aumentare questa modalità di lavoro fino a quando sarà necessario”.

A gennaio, gli studenti degli istituti superiori di Milano torneranno a scuola per seguire in presenza le lezioni. E lo faranno nelle migliori condizioni possibili, grazie a un piano approvato e reso pubblico oggi dalla Prefettura di Milano. Un grande lavoro di sistema, per il quale ringrazio il Prefetto dottor Renato Saccone e il suo Staff, coordinato dalla dottoressa Alessandra Tripodi”, scrive l’ex ministro Marco Bussetti, dirigente dell’AT di Milano.

All’incertezza delle scorse settimane abbiamo risposto con la determinazione di una squadra. Ragionando sull’intera partita, riadattando le esigenze delle categorie coinvolte, convergendo verso l’unico obiettivo possibile: il benessere dei nostri ragazzi e il contenimento del contagio”, ha aggiunto.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur