Ritorno in classe, lo studio inglese: “Rischi per bimbi sono bassi, molto più grave chiudere le scuole”

Stampa

Uno dei più completi studi sulla diffusione del Covid nelle scuole, condotto nel Regno Unito e pubblicato su The Lancet, afferma che “ci sono pochissime prove che il virus venga trasmesso a scuola”.

I riferimenti dello studio sono 100 istituti britannici e oltre 20mila tra studenti e docenti.

Secondo quanto segnala Russell Viner, professore e presidente del Royal College of Paediatrics and Child Health, ci sono poche prove che il Covid-19 si possa contrarre a scuola: “I rischi per i bambini sono molto bassi, mentre i rischi legati alla chiusura delle scuole sono molto gravi. Tutte le misure che vengono prese hanno un impatto sul tasso nazionale R0, ma la riapertura delle scuole, a nostro avviso, ha un impatto minimo. La maggior parte dei casi registrati riguarda dipendenti delle scuole, non studenti”

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile