Ritorno in classe, l’infettivologo Galli: non saremo mai pronti nel breve, ma va fatto. Realtà scuole disastrata da decenni

“Non saremo mai pronti nel breve alla riapertura delle scuole, perché non si può essere completamente pronti in una situazione di questo genere e partendo da una realtà delle scuole disastrata da decenni di carenze nell’intervento sulle strutture scolastiche.

Pensare di essere al meglio per poter fronteggiare un’epidemia come questa ora è un dato improbabile, però la cosa va fatta. Inoltre non è uno scandalo se l’apertura viene regolata a seconda del livello di preparazione e del grado sicurezza che nelle varie parti del Paese e anche nelle diverse scuole si riescono a raggiungere“. Lo ha detto a Tribù, su Sky Tg24 Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano.

Non è una gara tra maggioranza e opposizione o tra Governo e Regioni a chi mette la bandierina sulla possibilità di andare ad aprire le scuole in questa o quella data. L’unica gara legittima che ci può essere è quella di permettere ai ragazzi di andare a scuola nelle migliori condizioni possibili compatibilmente con la situazione che si vive”, ha aggiunto.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia