Ritorno in classe, abbiamo provato i banchi a rotelle. L’esperienza del liceo Cutelli di Catania. [VIDEO INTERVISTA]

Stampa

Il ritorno in classe è una sfida per la scuola. Mai, come quest’anno, l’apertura dell’anno scolastico è finita sotto i riflettori della stampa.

L’emergenza Covid-19 ha cambiato il mondo e anche la scuola. Dal 4 marzo ad oggi la didattica in presenza si è interrotta lasciando spazio a quella a distanza ad eccezione dell’esame di maturità che si è svolto negli istituti scolastici.

Si è molto parlato (e si continuerà a farlo) dei banchi a rotelle, il modo innovativo di fare didattica che già da diversi anni è utilizzato, ma che adesso è salito agli onori della cronaca.

La redazione di Orizzonte Scuola ha provato il banco a rotelle ed è uscita fuori un’intervista originale con la dirigente scolastica del liceo classico “Mario Cutelli” di Catania, la professoressa Elisa Colella, attualmente coordinatrice della Rete Nazionale dei Licei Classici.

Delle 52 classi del Liceo soltanto 16 saranno organizzate con didattica integrata, comunque assicurando per ciascun studente la presenza a scuola per quattro giorni la settimana e per almeno due terzi del monte ore complessivo”, afferma Colella.

Spazio, poi, alla prova del banco a rotelle e altre considerazioni sull’inizio dell’anno scolastico.

INTERVISTA VIDEO

SALA COVID

SALA PROFESSORI

PERCORSO NEI CORRIDOI

BANCHI MONOPOSTO

BANCHI A ROTELLE

 

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!