Ritorno in classe Veneto, la giravolta di Zaia: “Posticipo sarebbe disagio, i genitori dovrebbero tenere i figli a casa una settimana in più”

Stampa

Dietrofront. Sfuma l’ipotesi di inizio ritardato della scuola in Veneto. Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha deciso: materne, elementari, medie e superiori apriranno tutte il 13 settembre. La tentazione di una proroga era stata dettata da varie motivazioni, non ultima la volontà di dare una mano al turismo allungando un po’ la stagione.

“Ci sono stati confronti tra l’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan e l’Ufficio scolastico regionale per fissare la data: un lavoro non semplice, perché coinvolge centinaia di migliaia di persone fra studenti, famiglie, professori, personale Ata e amministrativo”, ha detto Zaia.

Poi aggiunge: “Il 16 è la festa del Kippur ebraico, quindi in segno di rispetto volevamo spostare la data d’inizio. Poi è arrivata anche l’istanza dei gestori turistici, e così ci abbiamo provato ma non è possibile. Sarebbe più un disagio che altro, specie per i genitori che dovrebbero tenere i figli a casa una settimana in più”, ha aggiunto.

Inizio scuola Veneto 2021, niente lezioni ad ottobre: si parte il 13 settembre

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti