Ritorno in classe, la Cisl Scuola lancia l’allarme: “Per riaprire servono 250mila supplenti”

“Quest’anno serviranno 50mila supplenti in più rispetto all’anno scorso”. La previsione è della segretaria generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi, che ne ha parlato con l’AGI.

“All’inizio dell’anno scolastico 2019-2020 c’erano stati 200mila supplenti a cui vanno ad aggiungersi le assegnazioni brevi con messa a disposizione e terze fasce. Ma con le nuove esigenze si arriverà a 250mila”, spiega.

In Piemonte, ad esempio, “su 2.800 posti vacanti solo 2 sono le assegnazioni: le altre 2.798 cattedre rischiano di rimanere senza professori. Attendiamo una risposta dalle ‘call veloci’ ma sappiamo che non sarà risolutiva”, conclude Gissi.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!