Ritorno in classe, ingressi scaglionati, test salivari a tappeto, scrutini anticipati: il piano del governo

Il “tutti in classe” previsto dal governo per lunedì 26 aprile sbatte contro le difficoltà logistiche legate ai mezzi pubblici e al tracciamento. Sono quattro gli ostacoli per dire addio definitivamente alla Dad: il trasporto pubblico, il distanziamento in classe, il tracciamento dei contagi e la vaccinazione dei docenti.