Ritorno in classe, in Toscana arriva l’applicativo per la misurazione degli spazi per distanziamento

In Toscana si lavora alacremente in vista del prossimo anno scolastico. Ecco cosa ha previsto la Regione con le parole dell’assessore all’Istruzione, Cristina Grieco.

“In vista dell’avvio del nuovo anno  scolastico è urgente mettere in campo tutte le azioni possibili per  agevolare i soggetti coinvolti, innanzitutto gli amministratori locali e i dirigenti scolastici, nell’approntare le misure necessarie per consentire il ritorno a scuola in sicurezza”.

Così l’assessore all’istruzione, che annuncia la realizzazione dell’applicativo della Regione per la misurazione degli  spazi necessari a garantire il distanziamento degli studenti negli edifici scolastici.

“L’Anagrafe regionale toscana dell’edilizia scolastica, realizzata negli anni dalla Regione – spiega Grieco – raccoglie il patrimonio informativo relativo agli edifici scolastici del territorio toscano. Questo strumento di analisi si rivela prezioso in questa fase di emergenza in cui gli enti locali e i dirigenti scolastici necessitano in tempi rapidi di un contributo conoscitivo a supporto delle decisioni”.

Nell’ambito delle attività del “Cantiere Scuola Toscana”, la Regione ha realizzato e messo a disposizione degli attori interessati l’applicativo che, attraverso la raccolta dettagliata delle caratteristiche funzionali e dimensionali degli spazi di ogni singola struttura scolastica, permette di rappresentare un’analisi su disponibilità e capienza delle strutture scolastiche in funzione del numero degli alunni e del distanziamento tra studenti necessari per rispondere all’emergenza sanitaria legata al coronavirus, in base ai criteri stabiliti dall’autorità sanitaria nazionale.

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere