Ritorno in classe, in Sicilia inizio posticipato in alcuni istituti sede di seggio elettorale

Stampa

In alcuni istituti scolastici della Sicilia si tornerà in classe il 24 settembre, 10 giorni dopo l’inizio ufficiale stabilito dal Ministero dell’Istruzione. 

“Le istituzioni scolastiche, che saranno utilizzate quali sedi della prossima consultazione referendaria del 20 e 21 settembre  – afferma l’assessore alla Formazione, Roberto Lagalla – hanno facoltà di determinare l’inizio delle lezioni a far data dal 24 settembre 2020”.

Ad essere interessati dalla misura potrebbero essere molti istituti dell’Isola. Secondo una stima de La Repubblica quasi il 40% potrebbe posticipare il rientro in classe.

Attenzione, però, perché nell’Isola non si voterà solo per il referendum, ma anche per le elezioni amministrative. La data prevista per le elezioni nei comuni siciliani è diversa rispetto a quella delle regioni a statuto ordinario: in Sicilia si voterà per il rinnovo dei consigli comunali e per le elezioni dei sindaci il 4 e 5 ottobre con ballottaggi, qualora fossero previsto, quindici giorni dopo.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche