Ritorno in classe, in Francia bonus di 450 euro per i presidi. Il ministro annuncia: “Nessun docente con meno di 2000 euro al mese”

Stampa

Il ministro dell’Istruzione francese, Jean-Michel Blanquer, in conferenza stampa, ha presentato il piano scuola del governo Macron in vista del ritorno in classe previsto per il 2 settembre.

In Francia «l’89% degli insegnanti» si è vaccinato o sta per completare la vaccinazione. Malgrado i vincoli del Covid, Blanquer scommette su un rientro scolastico normale. Rivolgendosi ai cronisti, il ministro ha ricordato l’importanza di continuare ad applicare tutte le precauzioni anti-Covid, come il distanziamento e la strategia test-allerta-protezione per gli alunni di oltre 12 anni come anche per il personale scolastico.

Covid, Il governo francese punta al 60% di vaccinati fra i ragazzi sopra i 12 anni per la riapertura delle scuole

Il ministro, poi, ha confermato la misura di 450 euro, prevista già nello scorso anno scolastico, per i dirigenti scolastici alle prese con la gestione dell’emergenza. Non è finita qui perché l’obiettivo, secondo Blanquer, è quello che tutti i professori in Francia non abbiamo meno di 2000 euro al mese.

In Francia 89% insegnanti vaccinato, meno che in Italia. Ministro istruzione “non ci sarà alcun Green pass, istruzione libera”. Si punta sui test

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione