Ritorno in classe, in Cile impennata dei contagi per via delle classi affollate. Il 97% dei docenti non vuole tornare a scuola

Print Friendly and PDF

Il problema del ritorno in classe non è solo italiano, ma coinvolge tutto il mondo. In Germania, ad esempio, più di 100 scuole hanno dovuto chiudere, a scopo precauzionale, per via dei contagi da Covid-19.

Anche negli altri paesi non va meglio. Una menzione a parte merita il Cile, uno dei paesi latino-americani più alle prese con la pandemia.

Si è riscontrata, secondo quanto segnala Focus, una decisa impennata dei casi per via delle classi sovraffollate e anche per la scarsa attenzione nei contatti tra docenti e genitori.

A questo proposito si segnala il sondaggio proposto dal Colegio de Profesores, il sindacato dei docenti cileni, che rivela che il 97,7% degli insegnanti cileni non vuole tornare a scuola e non approva le misure adottate. Su 69.735 persone intervistate di 322 città cilene ben 68.129 si sono dette contrarie al ritorno alla didattica in presenza.

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia