Ritorno in classe, in Cile impennata dei contagi per via delle classi affollate. Il 97% dei docenti non vuole tornare a scuola

WhatsApp
Telegram

Il problema del ritorno in classe non è solo italiano, ma coinvolge tutto il mondo. In Germania, ad esempio, più di 100 scuole hanno dovuto chiudere, a scopo precauzionale, per via dei contagi da Covid-19.

Anche negli altri paesi non va meglio. Una menzione a parte merita il Cile, uno dei paesi latino-americani più alle prese con la pandemia.

Si è riscontrata, secondo quanto segnala Focus, una decisa impennata dei casi per via delle classi sovraffollate e anche per la scarsa attenzione nei contatti tra docenti e genitori.

A questo proposito si segnala il sondaggio proposto dal Colegio de Profesores, il sindacato dei docenti cileni, che rivela che il 97,7% degli insegnanti cileni non vuole tornare a scuola e non approva le misure adottate. Su 69.735 persone intervistate di 322 città cilene ben 68.129 si sono dette contrarie al ritorno alla didattica in presenza.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur