Ritorno in classe, in Brasile per il 79% degli abitanti le scuole devono rimanere ancora chiuse

WhatsApp
Telegram

Otto brasiliani su dieci si sono espressi contro la ripresa delle attività scolastiche, ritenendo che rappresentino un rischio per l’aumento dei contagi da coronavirus: è quanto evidenzia un sondaggio pubblicato oggi dal quotidiano Folha de Sao Paulo.

Per il 79% degli intervistati, le scuole devono continuare chiuse per i prossimi due mesi per contenere la diffusione della pandemia, che nel Paese sudamericano ha finora causato la morte di oltre 108 mila persone e 3,3 milioni di contagi.

L’indagine condotta da Datafolha ha evidenziato che per il 59% la ripresa delle lezioni aggraverà “molto” la situazione sanitaria, per il 20% inciderà solo “in parte”, mentre per il 18% non provocherebbe “nessuna” conseguenza.

Nell’altro sondaggio Datafolha condotto a fine giugno, era il 76% ad opporsi alla riapertura delle scuole.

Le scuole pubbliche, e buona parte di quelle private, sono rimaste chiuse da marzo e aprile in diversi Stati del Brasile.

Il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, ha recentemente difeso la ripresa delle attività, ma la sua posizione non trova il consenso di tutti i governatori.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito