Ritorno in classe, il vice ministro Sileri: “Se si trova positivo, controlli a tutte le persone intorno e chiusura temporanea della scuola”

Se si trova “un positivo a scuola si faranno i controlli a tutte le persone intorno e si disporrà  temporaneamente la chiusura. Una volta identificati i positivi la scuola può ripartire”. Questo è lo scenario ipotizzato dal viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, parlando a ‘Timeline’ su SkyTg24 della riapertura delle scuole e delle precauzioni da adottare per evitare contagi.

E ancora: “A mio avviso dovrà esserci uno  sgravio di responsabilità per il personale scolastico, non può esserci responsabilità del singolo”. Con il ministro della Salute  Roberto Speranza “sono sulla stessa linea d’onda. Io ho opinioni un  po’ diverse, da medico. Da medico so che il virus esiste. Come tante  altre malattie. E che dobbiamo conviverci”. 

Sileri ribadisce la sua visione comune con Speranza anche se “alcune cose le avrei fatte diversamente. Per esempio, l’utilizzo dei tamponi all’inizio. Si conosce perfettamente la mia battaglia perché i tamponi fossero fatti già a marzo a coloro che non avevano sintomi”. Probabilmente, invece, “la chiusura delle  discoteche è stata giusta, perché quello che abbiamo visto in alcuni  video è terrificante, ma dubito che porterà a un calo dei contagi. Secondo me i contagi continueranno a salire, ma non dobbiamo preoccuparci, perché è la storia naturale dell’epidemia. L’importante è non intasare gli ospedali e le terapie intensive”.

E poi: “La lista dei Paesi con obbligo di tampone al rientro verrà continuamente aggiornato. Ho fatto una proposta al Comitato tecnico-scientifico, un mese e  mezzo fa – ha riferito – perché si faccia il tampone non solo  all’arrivo, ma anche in seguito, dopo 4 o 5 giorni, perché il  contagio potrebbe essere avvenuto poco prima della partenza e i  sintomi si presentano giorni dopo l’incontro con il virus”.

Infine, “metterei dei container negli aeroporti, con laboratori, per fare il tampone a tutti quelli che arrivano da Paesi dove il numero dei contagi è in crescita, tenendo conto del trend e non del 30 casi ogni 100 mila abitanti” che è lo standard utilizzato.

Ritorno in classe, le regole per emergenza Covid: piani scuola, linee guida, distanziamento. Le info utili

Ritorno in classe, dai test sierologici agli alunni fragili: ecco le FAQ ufficiali del Ministero dell’Istruzione

LEGGI ANCHE

Circolare ministero salute

Test sierologici docenti e ATA, avvio campagna dal 24 al 30 agosto. Nota Ministero Salute

Il governo chiude le discoteche, Speranza: “Non possiamo vanificare tutto, la nostra priorità è riaprire le scuole”

Rischio apertura scuola per aumento contagi: Governo chiude le discoteche

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia