Ritorno in classe, il sindaco di Firenze: “Non possiamo tenere i figli in Dad mentre milioni di non vaccinati vanno al lavoro o in vacanza”

WhatsApp
Telegram

“I ragazzi non devono pagare le scelte di altri. Non possiamo tenere i nostri figli in dad mentre milioni di no vax vanno al lavoro o in vacanza. Subito vaccino obbligatorio ai maggiorenni e regole più chiare per i cittadini”.

Lo afferma il sindaco di Firenze, Dario Nardella, in un post su Facebook.

Poi alla Nazione spiega: “Il governo ha chiarito che non intende prorogare la chiusura, ma il problema è che ora bisogna mettere gli studenti in condizione di poter andare a scuola. E’ un errore imperdonabile, gravissimo, che nel nostro Paese si rischi di tenere i nostri studenti con la Dad a casa mentre 8 milioni di No-vax possono andare a lavorare, o in vacanza o comunque in giro, senza vaccino. La Dad per i nostri ragazzi mentre c’è chi va a lavorare con tamponi antigenici che possono essere, gli scienziati lo hanno spiegato bene, in parte falsi negativi”. 

E ancora: “Farei il vaccino obbligatorio o il lockdown per i non vaccinati perché altrimenti è sempre la scuola che deve pagare. Qual è la logica: gli insegnanti dei nidi devono vaccinarsi, gli assistenti sociali no. I dipendenti dell’anagrafe che hanno rapporti con i cittadini, no. Qual è il senso? Il vaccino obbligatorio deve essere previsto per tutti. A partire dai dipendenti pubblici”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito