Ritorno in classe, il Ministero dell’Istruzione agli Enti Locali: garantire gli spazi idonei per la ripresa, fare presto

Anche a Ferragosto si infiamma la polemica politica attorno al rientro in classe. L’ultima discussione nasce sul pronunciamento del Comitato Tecnico Scientifico riguardo il distanziamento in classe.

Gli esperti, nella riunione del 12 agosto, ribadiscono quanto detto il 7 luglio, se non c’è spazio basta la mascherina chirurgica, non c’è bisogno del metro distanza. Attenzione, però, ciò non significa che questa situazione debba non essere sanata, tutt’altro.

Ritorno in classe, se non c’è spazio niente più metro di distanza: basterà la mascherina chirurgica

Il Ministero dell’Istruzione, nelle scorse ore, ha nuovamente invitato gli enti locali, proprietari degli edifici scolastici, di impegnarsi ancora di più per garantire il distanziamento sociale. Regioni, Province e Comuni hanno i poteri commissariali per velocizzare i lavori di edilizia scolastica leggera, come ribadito dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Occorre fare presto, dunque, per porre rimedio alla situazione in atto.

Leggi anche

Ritorno in classe, Azzolina: “La mascherina è fondamentale laddove il distanziamento non c’è”

Ritorno in classe, le regole per emergenza Covid: piani scuola, linee guida, distanziamento. Le info utili

Ritorno in classe, dai test sierologici agli alunni fragili: ecco le FAQ ufficiali del Ministero dell’Istruzione

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia