Ritorno in classe, il Comitato Tecnico Scientifico ha deciso: senza mascherina al banco se c’è distanza

Arriva l’indicazione ufficiale del Comitato Tecnico Scientifico. Si può stare in classe seduti al banco senza mascherina ma solo se c’è la distanza minima di almeno un metro.

La mascherina potrà essere imposta dall’autorità sanitaria in base al trend epidemiologico.

Il dato epidemiologico, le conoscenze scientifiche e le implicazioni organizzative riscontrate, potranno determinare una modifica delle raccomandazioni proposte, anche in  relazione ai differenti trend epidemiologici locali, dall’autorità  sanitaria che potrà prevedere l’obbligo della mascherina anche in  situazioni statiche con il rispetto del distanziamento per un  determinato periodo, all’interno di una strategia di scalabilità delle misure di prevenzione e controllo bilanciate con le esigenze della continuità ed efficacia dei percorsi formativi.

Nella scuola primaria, “per favorire l’apprendimento e lo sviluppo relazionale, la mascherina può essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro e l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (ad esempio il canto)”.

“Nella scuola secondaria, anche considerando una trasmissibilità analoga a quella degli adulti, la mascherina può essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro, l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (es. canto) e in situazione epidemiologica di bassa circolazione virale come definita dalla autorità sanitaria“, si legge in una nota.

COMUNICATO STAMPA INTEGRALE (PDF)

Riapertura scuole, tutti gli adempimenti necessari: documenti da scaricare, modelli, info utili. AGGIORNATO

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste