Ritorno in classe, Greco (CTS): “La scuola non rappresenta rischio significativo. Non serve screening con i tamponi”

WhatsApp
Telegram

“Il governo va nella giusta direzione con il Super Green Pass a tutti i lavoratori”, “una misura alternativa all’obbligo ma di grande impatto perché mette in sicurezza gli uffici, le aziende, l’economia e spinge tutti gli under 65 a vaccinarsi”.

Così Donato Greco, epidemiologo, membro del Cts ed ex direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, che in un’intervista a La Stampa, ha ricordato che “il Cts ha suggerito al governo l’adozione del Super Green Pass nei luoghi di lavoro e ci siamo quasi”.

Sul ritorno in classe: “Rinvio? No, per il Cts la scuola non rappresenta un rischio significativo e anzi vanno attenuate alcune decisioni come quella di chiudere una classe con un solo positivo. Né serve lo screening con i tamponi, perché è una misura precauzionale che non ferma l’epidemia. L’unica risposta vera è la vaccinazione. Poi certo il positivo e i suoi contatti devono fare i test e se ci sono almeno due casi si può chiudere la classe”.

Ritorno in classe, Locatelli apre allo slittamento di una settimana: “Allunghiamo le lezioni a giugno, i ragazzi non possono perdere un giorno di scuola”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito