Ritorno in classe, Granato all’attacco: “Ci sono scuole che stanno contravvenendo alle regole”

La senatrice del Movimento Cinque Stelle, Bianca Laura Granato, su Facebook, va all’attacco sulla ripresa della scuola. Per l’esponente pentastellata “non tutti purtroppo stanno lavorando come dovrebbero. Abbiamo notizia di scuole secondarie di primo grado che, contravvenendo alle indicazioni ministeriali, stanno programmando direttamente (senza approfondire la disponibilità degli spazi) la ripartenza con il 50% degli studenti in presenza e il resto a distanza, altre notizie ci giungono riguardanti Dirigenti ATP che starebbero escludendo dal computo dell’organico gli spezzoni delle cattedre, rischiando di generare caos e di dover utilizzare le risorse aggiuntive che verranno dal Ministero per l’organico a tempo determinato per coprire questi residui”.

E poi: “C’è anche Giannelli che avrebbe risolto velocemente il problema delle aule distraendo i fondi statali per la ripartenza dal personale, dall’edilizia scolastica e dagli arredi per portarlo a strutture di accoglienza private tipo B&B o Hotel, non rinunciando a dire tutto e il contrario di tutto a distanza di pochi giorni creando confusione e disorientando operatori e genitori”.

E ancora: “Sono convinta che la ripartenza debba necessariamente passare dal senso di responsabilità di ognuno, dal fatto di non considerare lo Stato come una grande mamma che debba coprire i bisogni di ciascun figlio più o meno disponibile a fare la sua parte. Ognuno ha dei doveri oltre che dei diritti”.

Infine: “Ogni euro che chiediamo o riceviamo è un pezzo del futuro dei nostri figli e come tale va valorizzato nel modo giusto, tenendo conto che prima o poi il conto arriverà per tutti”.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!