Ritorno in classe, 300 milioni in arrivo per le paritarie. Fonti Ministero: “Manca solo autorizzazione Mef”

Stampa

Con riferimento alle dichiarazioni circa la mancata erogazione delle risorse aggiuntive alle scuole paritarie, fonti del Ministero dell’Istruzione fanno sapere che le carte a Viale Trastevere sono pronte, ma si attende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze la necessaria variazione di bilancio per poter poi erogare i fondi.

L’ex ministra dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, attacca, il Ministero risponde. La capogruppo di Forza Italia, in una nota, chiedeva al governo conto sui 300 milioni per le scuole paritarie: “Domani è l’1 settembre e  questi istituti, fermi e senza incassare le rette da mesi, non hanno visto ancora un euro. Il governo dovrebbe dare immediate spiegazioni e attivarsi per risolvere il problema”.

Il Ministero dell’Istruzione, tramite una nota, precisa: “Con riferimento alle dichiarazioni circa la mancata erogazione delle risorse aggiuntive alle scuole paritarie, fonti del Ministero dell’Istruzione fanno sapere che le carte a Viale Trastevere sono pronte, ma si attende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze la necessaria variazione di bilancio per poter poi erogare i fondi”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur