Ritorno in classe, docenti senza laurea possono fare supplenze alla scuola dell’infanzia e primaria

Stampa

Il Ministero dell’Istruzione, con una FAQ all’interno della sezione dedicata al rientro in classe, specifica sui supplenti senza laurea alla scuola dell’infanzia e primaria. 

Il Ministero, infatti, afferma che le cattedre necessarie saranno assegnate in via prioritaria a supplenti abilitati, poi, in caso di esaurimento della graduatoria, saranno chiamati coloro che si stanno laureando in Scienze della formazione primaria.

Si tratta di supplenze, e non di assunzioni a tempo indeterminato. Quindi giovani formati, che hanno svolto un tirocinio e che hanno scelto di fare l’insegnante.

Già in passato i suddetti docenti venivano chiamati dalle singole scuole attraverso la  Messa a Disposizione (MAD), ma da quest’anno questa procedura è disciplinata.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì