Ritorno in classe, ecco le misure della Sicilia: docenti e studenti presentano autocertificazione. Moduli orario da 40/50 minuti

Stampa

L’Usr per la Sicilia ha pubblicato le indicazioni e i suggerimenti per l’apertura delle scuole in sicurezza. Ecco quali sono le misure organizzative principali e i materiali in PDF.

Indicazioni organizzative

Il personale docente e Ata e gli studenti potranno recarsi a scuola nelle condizioni che seguono:

  • Assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°C anche nei tre giorni precedenti;
  • Non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • Non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni.
  • Non provenire da aree a rischio di contagio da meno di 14 giorni

Misurazione temperatura

All’ingresso della scuola NON è di norma necessaria la rilevazione della temperatura corporea: chiunque presenti sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37.5°C dovrà restare a casa. E’ tuttavia prevista la formazione di tutto il personale su come riconoscere i sintomi parainfluenzali o respiratori.

Autocertificazione docenti, Ata, studenti

Prima dell’inizio dell’anno scolastico tutto il personale scolastico e gli studenti dovranno presentare alla scuola un’autocertificazione che attesti di non essere persona “potenzialmente” affetta da COVID 19. Modello autodichiarazione personale scolastico     Modello autodichiarazione studenti

Uso mascherine

Si richiama quanto riportato dal Cts nel verbale  104 del 31 agosto, ovvero quanto espresso dall’Oms il 21 agosto scorso. L’uso delle mascherine a scuola sarà differenziato per fasce di età:
– fra 6 e 11 anni: uso condizionato alla situazione epidemiologica locale, prestando comunque attenzione al contesto socio-culturale e alla compliance del bambino  nell’utilizzo della mascherina chirurgica e il suo impatto sulle capacità di apprendimento.
– dai 12 anni in poi: uso come per gli adulti.

INDICAZIONI ORGANIZZATIVE E DI SICUREZZA DEL LAVORO PDF

Esempi flessibilità oraria

Infanzia

Tempo ridotto, orario standard 25 ore settimanali con 1 docente: 30 moduli da 50 minuti ciascuno. Il Modello prevede l’attività didattica dalle 8 alle 13, su 5 giorni settimanali.
Tempo normale, orario standard 40 ore settimanali con due docenti: 60 moduli di 40 minuti ciascuno. Il Modello prevede l’attività didattica dalle 8 alle 16, su 5 giorni settimanali.

Primaria

Tempo normale, orario standard 27 ore settimanali con un docente prevalente più 5 ore con docenti di completamento: 29 moduli di 50 minuti ciascuno (290 minuti al giorno),
per un totale di 1450 minuti, mentre la differenza di 170 ore settimanali sarà restituita in attività complementari. Il Modello prevede l’attività didattica dalle 8.10 alle 13.00 su cinque giorni.
Tempo pieno, orario standard 40 ore settimanali pari a 2400 minuti fatti con due docenti: 52,5 moduli di 40 minuti ciascuno, mentre la differenza di 300 ore settimanali sarà restituita in attività complementari. Il Modello prevede l’attività didattica dalle 8.30 alle 15.30 su cinque giorni, oltre alla restituzione dei 300 minuti settimanali.

Secondaria I grado

Tempo normale, orario standard 30 ore settimanali pari a 1800 minuti. Nel documento vengono suggerite unità di insegnamento da 45 minuti per tener conto dei tempi di attenzione degli studenti, con lezioni dalle 8.00 alle 14.00 su cinque giorni.

SUGGERIMENTI METODOLOGICI PDF

Nota 

Inizio lezioni

Per quanto riguarda la data di rientro, in Sicilia è stato deciso che le scuole possono posticipare l’avvio delle lezioni dopo il turno elettorale e dunque il 24 settembre. La delibera regionale

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur