Ritorno in classe, Di Battista (M5S) difende Azzolina: “Chiudere le scuole è più pericoloso di riaprirle”

WhatsApp
Telegram

Alessandro Di Battisti, torna nuovamente a schierarsi al fianco della Ministra Azzolina in merito alla riapertura delle scuole: secondo il pentastellato, la chiusura delle scuole crea più problemi della riapertura

Difendo tenacemente Lucia Azzolina. Non solo la considero una persona perbene e scrupolosa. La difendo perché si tratta di un ministro che ha compreso il valore sociale della scuola pubblica oltre a quello didattico. La riapertura delle scuole (oggi migliaia di adolescenti sono tornati in classe) è legato sì, al tema della formazione e della didattica, ma anche a quello della tenuta psicologica dei ragazzi“.

Così su Tpi.it Alessandro Di Battista, in un passaggio di un lungo articolo in cui si sofferma sull’aumento dei casi di suicidio e autolesionismo tra giovani e giovanissimi, fenomeno legato a doppio nodo all’emergenza Covid che stiamo vivendo.

Costretti ad osservare l’oscena crisi politica italiana – esordisce Di Battista – perdiamo di vista altre crisi, a partire da quella esistenziale che colpisce decine di migliaia di giovani, vittime sacrificali più che del virus, delle sue conseguenze“.

L’esponente M5S osserva: “io non so se vi sarà una terza ondata di Covid-19. Se così fosse è bene riorganizzare immediatamente il trasporto pubblico per evitare che sia la scuola a pagare ancora una volta le conseguenze più nefaste. Perché oggi, dopo quasi un anno di pandemia, è lecito affermare che, anche per quel che concerne la salute pubblica, chiudere nuovamente le scuole sarà molto più pericoloso che riaprirle“.

Sasso risponde: “Perché parla senza cognizione di causa”

In una nota arriva la risposta del deputato della Lega Rossano Sasso, membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati: “Ma perché, dico ma perché, chiunque si sente autorizzato a parlare di Scuola, senza cognizione di causa e senza ascoltare la comunità scolastica?È come se io parlassi di ingegneria aerospaziale, ed invece me ne guardo bene o al massimo ascolto chi ne sa più di me. Invece no, nel fantastico mondo dei 5 stelle tutto è possibile, compreso che uno come Di Battista pontifichi su qualcosa che la sua amica Azzolina ha umiliato, colpito e vilipeso”.

E ancora: “Suggerisco al pasionario dei grillini di concentrarsi sui temi che conosce o quanto meno di farsi spiegare tutto il male che Azzolina ha fatto alla scuola e non da me, ma da un qualunque lavoratore precario della scuola, uno dei tanti nuovi proletari del 2021. Dopodiché potrà decidere se continuare a difendere il Ministro “ammazza-precari” oppure riprendere i suoi fantastici viaggi ed i relativi resoconti letterari”.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO