Ritorno in classe, Delrio (PD] difende i docenti: “Ce la metteranno tutta e non scapperanno di fronte al loro lavoro”

Stampa

“La scuola è la più grande infrastruttura  del Paese. Se n’è parlato troppo poco, per colpa di tutti”. Così, intervistato dal quotidiano La Stampa, il capogruppo dem alla Camera, Graziano Delrio.

E alla domanda: La sensazione è che il governo si sia preoccupato molto dell’emergenza sanitaria, poi di quella economica, molto meno di quella educativa. È d’accordo? Delrio risponde: ”Purtroppo è vero, il dibattito sulla scuola è partito tardi e tra le polemiche. Invece bisognava stringere un grande patto educativo tra  studenti, famiglie, insegnanti. Ora non bisogna perdere tempo, dobbiamo concentrarci per aprire bene e in sicurezza dappertutto”.

In merito alle lamentele dei genitori per gli insegnanti del nido coperte dalla testa ai piedi per pura del contagio da coronavirus dichiara: “Io penso che vinceremo la sfida grazie alla dedizione di insegnanti che sanno lavorare in condizioni non semplici, ma che sapranno trasmettere calore e umanità anche così”.

”Io sono – spiega – dalla parte degli insegnanti che ce la metteranno tutta e non scapperanno di fronte al loro lavoro”.

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!