Ritorno in classe, De Luca: “Pretendere di far misurare la temperatura dai genitori è fuori dal mondo”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della sua diretta Facebook, parla anche della misurazione della temperatura, altra questione su cui c’è un vivace dibattito in vista del ritorno in classe.

“L’orientamento del Governo lo considero sbagliato, per questo la nostra regione si muoverà in maniera diversa. Pretendere di far misurare la temperatura a casa è fuori dal mondo. Abbiamo deciso di stanziare un bonus di 3000 euro per gli edifici scolastici per dotarsi di misuratori di temperatura. Test volontari? Credo sia sbagliato, deve essere obbligatorio in tutte le scuole. Le famiglie devono mandare negli istituti i figli in totale sicurezza. Servono test più rapidi che diano risultati nel minor tempo possibile”. 

E ancora: “Porteremo la capacità della Regione Campania a fare 12mila tamponi al giorno. Dobbiamo metterci in condizioni con il Covid per i prossimi mesi, fino a quando non arriverà il vaccino. Saranno poi autorizzati le cliniche private e i laboratori a fare la loro attività privato su privato in modo da rispondere alle richieste di aziende private o società sportive ed il prezzo dei tamponi è stato fissato in 62 euro”.

Leggi anche

Ritorno in classe, De Luca: “La situazione non è tale da consentire l’apertura delle scuole” [VIDEO]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia