Ritorno in classe, cosa accade in Europa tra distanziamento e mascherine. La guida

Stampa

Cosa accadrà a settembre per il ritorno in classe? In Italia a fine giugno la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, d’intesa con le Regioni, ha varato le linee guida. Da quel giorno è una corsa contro il tempo per giungere preparati per la riapertura delle scuole.

Cosa accade, invece, negli altri paesi? Per fronteggiare la pandemia COVID-19, sono stati assunti diversi interventi volti a contemperare la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico e universitario con la salvaguardia del diritto allo studio, al contempo garantendo gli stessi da eventuali effetti pregiudizievoli derivanti dalla sospensione delle attività didattiche in presenza.

Vediamo cosa accade in quattro paesi europei.

Belgio

Le lezioni dovrebbero essere organizzate in classi di massimo 10 studenti, con un minimo di 4 mq per studente e altri 8 mq per insegnante.

I movimenti di gruppo all’interno della scuola devono essere limitati al minimo (pianificazione pausa, pranzo, ricreazione e orari separati per entrare e uscire da scuola, rispettando sempre la distanza sociale di 1,5 m)

Uso della mascherina

Una maschera in tessuto deve essere indossata da tutto il personale durante il giorno, dagli alunni del sesto anno di scuola elementare e da tutti gli alunni della scuola secondaria, durante il giorno.

Francia

Per le scuole dell’infanzia e primaria

Distanziamento fisico

1 metro, circa 4 mq per allievo

Uso della mascherina

Mascherina di comunità per il personale, in presenza di allievi e nei casi in cui il distanziamento è inferiore a 1 metro. Non sono previste mascherine di comunità per gli allievi

Per i licei

Distanziamento fisico di 1 metro, circa 4 mq per allievo

Uso della mascherina

Mascherina di comunità per il personale, in presenza di allievi e nei casi in cui il distanziamento è inferiore a 1 metro.

Svizzera

Distanziamento fisico

Per il personale è prevista una distanza minima di 2 m nei contatti interpersonali e per quanto possibile anche nei contatti tra gli allievi

Uso della mascherina

Non è previsto uso della mascherina

Spagna

Distanziamento fisico

La distanza interpersonale minima sarà sempre di 2 m

Uso della mascherina

Nel caso in cui non sia possibile garantire una distanza interpersonale di 2 metri, è necessario utilizzare una mascherina, da parte dello staff dei centri educativi, nonché dagli studenti in tutte le aree della scuola. L’uso della mascherina è obbligatorio per il personale addetto al trasporto scolastico.

Cosa accade in Italia

DISTANZA DI 1 METRO tra la bocca degli studenti

1,8 mq infanzia, elementari, scuola secondaria di primo grado

1,9 mq scuola superiore.

Ritorno in classe, ecco le linee guida delle singole Regioni. Elenco aggiornato

Calendario scolastico 2020/21: data inizio e termine lezioni in ogni regione. Aggiunta Abruzzo

Linee guida NAZIONALI

Linee guida EMILIA ROMAGNA

Linee guida LAZIO

Linee guida SICILIA

Linee guida VENETO

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia