Ritorno in classe, con un alunno positivo tutta la classe va in quarantena

Stampa

Ore decisive per la firma del protocollo di sicurezza. Secondo le ultime indiscrezioni, riportate da La Stampa, ecco cosa dovrebbe accadere in caso di contagio, in base a quanto previsto dai tecnici: con un alunno positivo tutta la classe va in quarantena per 14 giorni e, a discrezione della Asl, gli alunni vengono sottoposti al tampone. Test che a campione può essere esteso anche ai ragazzi delle altre classi. In caso di più contagi in uno stesso istituto la Asl potrà ordinarne la chiusura e far proseguire le lezioni a distanza.

Ritorno in classe, le regole per emergenza Covid: piani scuola, linee guida, distanziamento. Le info utili

Più complesso è il caso di docenti di scuola media o superiore.

Per quelli positivi si esamineranno i contatti con studenti e altri docenti nelle ultime 48 ore per decidere chi sottoporre a tampone o mettere in quarantena.  In caso il docente non sia positivo, ma abbia avuto contatti a rischio, in isolamento domiciliare ci finisce il solo docente, che prosegue le lezioni a distanza con i ragazzi che seguono dall’aula. Questo negli istituti dotati di tablet o Pc. In ogni caso bisognerà riorganizzare la didattica con un modello misto di lezioni in presenza e via web.

Leggi anche

Ritorno in classe, obbligatoria la mascherina per chiunque entri a scuola. Bozza protocollo di sicurezza

Misurare ai docenti la temperatura prima di entrare in classe. Bozza protocollo di sicurezza

Ritorno in classe, bozza sicurezza: le richieste delle parti sociali su cosa fare in caso di positività

Rientro a scuola, bozza sicurezza: test sierologici su docenti e studenti a campione, medico in ogni scuola

Ritorno in classe, previsto sostegno psicologico per personale scolastico e studenti. Bozza protocollo di sicurezza

Ritorno in classe, l’accesso agli spazi comuni: cosa sarà previsto. Bozza protocollo di sicurezza

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche