Ritorno in classe, Cirio (Piemonte): “Non arretro di un millimetro, ordinanza in vigore da lunedì 14”

Stampa

“Non arretro di un millimetro: da domani l’ordinanza sarà pienamente in vigore”.

Il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, ha ribadito in un’intervista a La Stampa, che andrà avanti con il provvedimento regionale sulla scuola che prevede autocertificazione di aver preso la temperatura da parte dei genitori sul diario degli studenti e, in assenza, la misurazione a scuola.

Ritorno in classe, lunedì 14 appuntamento speciale con tanti ospiti. Il programma del nostro School Day

“La ministra Azzolina mi ha invitato a ripensarci: sostiene che con questa ordinanza creo problemi alle famiglie, obbligandole tutte le mattine a scrivere sul diario. Le ho risposto che un’autocertificazione non è un problema per nessuno: io scrivo e firmo tutti i giorni sul diario di mia figlia, attestandone la partecipazione o meno alla mensa”, dice Cirio.

“Né è esagerato chiedere alla scuola di controllare quanto certificato dalle famiglie. E nel caso manchi la certificazione, provvedere alla misurazione prima dell’inizio dell’attività didattica”. Se il governo impugnerà l’ordinanza, “ci difenderemo con ogni mezzo. Nessuno mi convincerà mai che sto sbagliando: da molte scuole mi invitano ad andare avanti, i medici e i pediatri approvano la nostra linea”.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata