Ritorno in classe, Cartabellotta: “Se lasciamo scuole aperte bisogna chiudere qualcos’altro”

WhatsApp
Telegram

“La scuola rappresenta un bacino di contagi. È chiaro che non avendo lavorato sugli aspetti strutturali, possiamo modificare quanto vogliamo le modalità di screening e quarantena, ma con questa circolazione virale così alta bisogna fare delle valutazioni”.

Lo sottolinea Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe.

“Se decidiamo di tenere aperte le scuole, bisognerà chiudere qualcos’altro perché non abbiamo tanti margini per far circolare il virus”. 

E ancora: “Serve il Super Green pass in tutti luoghi di lavoro anche perché il rinvio della decisione al 5 o al 7 di gennaio potremmo avere due milioni di positivi, dato che sono provvedimenti che avranno effetto nei quindici giorni successivi. In questo momento c’è una grande circolazione del virus mai vista sinora, con centomila contagi in più rispetto alla settimana precedente in appena quattro giorni. Tuttavia il numero delle persone che vanno in area medica grazie è enormemente inferiore”.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO