Ritorno in classe, braccialetti anti-assembramento e ‘semaforo’ in una scuola superiore lombarda

Nella scuola superiore paritaria “Luzzago” di Brescia gli studenti torneranno in classe, a partire dal 14 settembre, non solo con i banchi distanziati, ma anche braccialetti o ciondoli “antiassembramento” che vibrano quando non si rispettano le distanze.

Così come segnala il Sole 24 Ore che cita il Giornale di Brescia, all’interno dell’istituto ci sarà anche una sorta di semaforo all’ingresso del bar: verde quando c’è spazio, rosso quando la capienza massima è stata raggiunta. “La scuola – afferma il preside Giacomo Ferrari – non deve diventare motivo di paura, ma nemmeno non responsabilizzare. Lo scopo è quindi incentivare i ragazzi al rispetto delle regole”

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia