Ritorno in classe, Bonetti: “La scuola deve continuare il più possibile in presenza. Un danno ragazzi senza relazioni sociali”

WhatsApp
Telegram

“Il nostro Paese – argomenta il ministro della Famiglia, Elena Bonetti a La Stampa  – non si può permettere di non mettere al centro l’educazione e la salute integrale dei più piccoli”, proteggendoli dal contagio ma anche tutelandone il diritto all’ educazione, alla relazione, alla loro cura emotiva e psicologica.

E “la scuola deve continuare il più possibile in presenza con i protocolli di sicurezza che hanno fatto sì che non sia quello un luogo di contagio”. Il governo ha evitato la chiusura della scuola, “abbiamo promosso una campagna di vaccinazioni che ha permesso di riaprire in sicurezza”, spiega Bonetti. Privare una generazione “di spazi e di relazioni sociali è un danno che non possiamo permettere e che le famiglie non possono permettersi”.

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove