Ritorno in classe, Boccia: “Non torniamo indietro, tamponi e test vanno fatti in tempo reale”

Stampa

”Non torniamo indietro, le scuole vanno riaperte in sicurezza. I tamponi e i test devono essere fatti e vanno fatti in tempo reale. Se c’è un contagio, si agirà di conseguenza”. Da qui la necessità di una “collaborazione” tra Stato e Regioni”. Così il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia a Sky Tg 24.

E ancora: “Mi auguro che su questo sia d’accordo tutto  il Parlamento, maggioranza e opposizione. Ogni tanto sento dire che  sulla scuola ci sarà l’attacco delle opposizioni, ma quale attacco? La scuola è patrimonio nazionale, patrimonio di tutti. Se c’è un  suggerimento, ce lo diano, se c’è qualcosa in più che si può fare, ce lo dicano”.

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile