Ritorno in classe, Bianchi sul personale assente: “I non vaccinati sono lo 0,72%. Il 6% quelli positivi. Dad solo all’interno delle regole che abbiamo dato” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“Assenti dal 15 dicembre, quindi chi non vuole vaccinarsi, sono lo 0,72%. ‘Ad oggi i docenti assenti perché positivi o in quarantena sono rispettivamente il 3,6% e il 2,4%, quindi nel complesso un 6%. Gli studenti assenti perché positivi sono il 2,2% e perché in quarantena il 2,3%, quindi il 4,5% in totale. Stiamo controllando la situazione”.

Lo ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, nel corso della conferenza stampa congiunta con il premier Draghi e il Ministro della Salute Roberto Speranza del 10 gennaio.

Stiamo controllando le situazioni perché abbiamo operato in questo periodo. Con le vaccinazioni per gli studenti. Abbiamo regolato per fasce di età tutte le situazioni vaccinali. La Dad è integrata nei piani educativi della scuola. Se serve“, ha proseguito Bianchi.

Il 3,07% dei Comuni hanno disposto ordinanze di chiusura: una situazione che non è, quindi, dilagata“, ha aggiunto.

La situazione non è dilagata, le scuole hanno riaperto, come hanno riaperto ad aprile e a settembre. Se le cose funzionano è perché ci siamo affidati alle scelte che abbiamo fatto e che oggi stanno pagando. Laddove vi sia ulteriore riscorso alla didattica a distanza sarà all’interno delle regole che abbiamo dato. Noi abbiamo molto a cuore i nostri ragazzi, siamo molto responsabili”. 

Abbiamo dato 92 milioni e 104 mila euro al Commissario Figliuolo per effettuare a titolo gratuito tamponi nella scuola secondaria. Questo libera spazio per i bambini piu’ piccoli in modo che tutte le attenzioni possano essere mirate su di loro“, ha detto Bianchi rispondendo ad una domanda specifica.

LA CONFERENZA STAMPA

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur