Ritorno in classe, Bassetti: “Su mascherina decisione di buon senso, si fanno regole che le persone possono rispettare”

Stampa

Consentire agli studenti di stare  seduti al banco senza mascherina se c’è il distanziamento “mi pare una decisione di buonsenso. Dire a dei bambini di 6 anni che devono  indossare la mascherina 5-6 ore al giorno sarebbe stata una decisione  assolutamente ipocrita, perché dopo un giorno nessuno l’avrebbe più indossata. Bisogna non solo fare le regole, ma fare regole che le  persone possono mantenere”. Ne è convinto Matteo Bassetti, direttore  della Clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e presidente della Società italiana di terapia antinfettiva (Sita), intervenuto oggi ad ‘Agorà Estate’ su Rai 3.

L’esperto torna anche sul dibattito che ha riguardato gli studenti e i trasporti, sottolineando che “lì sì che la mascherina va indossata. E  francamente ho trovato un po’ sterile tutta questa polemica. Nel modo  in cui siamo andati fino a oggi sui trasporti pubblici ci potranno andare i ragazzi domani. Se vestono la mascherina qual è il problema?  Mi sembra che gli autobus abbiano regole precise che possono valere  anche per gli studenti. Sinceramente, che la capienza sia 70-80-90%, il trasporto pubblico è quello” e valgono le solite regole.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur