Ritorno in classe, Azzolina: “Si farà in tempo per il 14 settembre, unica criticità sono i trasporti”

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha parlato a Zapping, su Rai Radio 1, in merito alle misure da adottare per il prossimo anno scolastico. 

“Si farà assolutamente in tempo per il 14 settembre, voglio rassicurare le famiglie. Abbiamo dei tavoli regionali, oggi sono stata in Lombardia, ho trovato un buon clima, le soluzioni si trovano. Molte delle scuole della Lombardia sono già pronte. La criticità è legata al nodo dei trasporti ma la ministra De Micheli ci sta lavorando. A settembre riporteremo tutti a scuola”. 

Sulle mascherine, Azzolina ha detto che il Comitato Tecnico Scientifico aggiornerà la situazione a fine agosto, prima dell’inizio della scuola: “Guardiamo il quadro epidemiologico giorno dopo giorno, condivido l’appello del ministro della Salute, Roberto Speranza, alla responsabilità. Se siamo attenti oggi, riapriremo in sicurezza a settembre”.

Sul rapporto con i sindacati, Azzolina ribadisce: “Vogliamo chiudere sulle linee guida già questa settimana, noi siamo pronti già da due settimane, vediamo cosa succederà. Ci sono tantissimi dirigenti scolastici che stanno facendo uno straordinario lavoro. Quelle più in difficoltà le stiamo aiutando giorno dopo giorno. No agli allarmismi, basta toni apocalittici, si tornerà a scuola a settembre, è sicuro. Si va in spiaggia, in discoteca, non capisco perché sulla scuola bisogna avere questi toni”.

Sui laureandi in cattedra a settembre, Azzolina chiarisce ancora una volta: “Il messaggio che sta filtrando da alcune forze politiche è falso, non è così. Ho sempre fatto una battaglia per la meritocrazia, per i concorsi”.

Leggi anche

Azzolina: in cattedra laureandi? Diamo spazio ai giovani. Per i precari abbiamo messo 78mila posti a concorso

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!