Ritorno in classe, Azzolina: “I nuovi monobanchi sono un investimento”

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, continua il suo tour istituzionale. Lunedì è stata in Lombardia, oggi, martedì 21 luglio, è in Emilia Romagna.

“I nuovi monobanchi per le scuole italiane? “Sono un investimento. Penso che sui banchi si stia un po’ trattando la questione con molta superficialità”, afferma Azzolina.

“Noi abbiamo fatto delle richieste specifiche alle scuole, ci sono diverse tipologie di banchi perché chiaramente dipende dall’età degli studenti e delle studentesse, poi i banchi che avete visto sui giornali – continua la ministra – sono per gli studenti più grandi e sono già utilizzati in tantissime scuole italiane, quelle più  innovative: sono un investimento”.

Ritorno in classe, ecco il bando europeo per tre milioni di banchi singoli

Aggiunge Azzolina: “Noi abbiamo investito sull’organico del personale scolastico, abbiamo investito sull’edilizia scolastica, adesso stiamo investendo sugli arredi. Sono arredi che resteranno e che permetteranno un giorno di avere anche la possibilità di lavorare in gruppo per gli studenti e di avere forme di innovazione della didattica”.

Sull’argomento dei banchi monoposto interviene anche il presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli: “E’ apprezzabile l’accelerazione del MI ma forse i tempi sono troppo ristretti. Bisogna tenere presente che acquistare è solo il primo passo, poi ci sono i tempi di consegna e di ritiro dei vecchi banchi, operazione questa che deve essere compiuta dall’appaltatore. A quanto leggo, inoltre, la capacità produttiva nazionale sembra essere inadeguata rispetto alla richiesta. Se così fosse, si genererebbero inevitabili ritardi ai quali fare fronte”.

“Le scuole – conclude Giannelli – devono avere la possibilità di preparare gli ambienti. Tutto questo quando ancora molti istituti non hanno avuto comunicazioni circa i locali aggiuntivi dei quali dovrebbero poter usufruire dal prossimo 1 settembre”.

Leggi anche

Banchi singoli, polemiche sulla gara europea da 3 milioni di euro

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia