Ritorno in classe, Azzolina a Milano. Scatta la protesta di mamme e studenti: “Scuola in presenza, è un diritto”

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è in visita istituzionale a Milano per il tavolo tecnico con l’ufficio scolastico regionale per mettere a punto il piano per la riapertura delle scuole.

C’è da segnalare un piccolo presidio di protesta mentre Azzolina sta visitando l’istituto comprensivo  Riccardo Massa, prima del tavolo dell’ufficio scolastico regionale.

Fuori dalla scuola, una quindicina tra mamme e studenti del Comitato milanese di Prioritá alla scuola e del Ccs, coordinamento collettivi studenteschi, hanno preparato due striscioni per chiedere più fondi per spazi, docenti precari e mobilità.

Le mamme vogliono che siano determinate le linee guida per i bambini fino a sei anni e chiedono “una scuola in presenza, perché è un  diritto”. 

La ministra ha scelta l’istituto di via Quarenghi perché è  uno di quelli che sono già pronti per iniziare le lezioni a  settembre.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia