Ritorno in classe, associazione di medici propone: “Utilizziamo quelli in pensione nelle scuole”

Stampa

Appello di Simg, Società italiana di medicina  generale e delle cure primarie rivolto, in una lettera, ai ministri dell’Istruzione Lucia Azzolina e della Salute Roberto Speranza.

“Utilizziamo i medici in pensione  nelle scuole”, dove “va garantita la sicurezza e la prevenzione nei  plessi scolastici”. Si tratta di una “risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con  esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19”.

La proposta è di coinvolgere medici di medicina generale in pensione, “in
forma totalmente gratuita e volontaria, per le finalità e con le  procedure individuate a supporto della riapertura degli istituti  scolastici a tutela, oltretutto, dell’intera comunità”.

Le migliaia di medici di famiglia in pensione – spiega il presidente  Simg Claudio Cricelli nella lettera aperta – hanno “lo straordinario vantaggio di conoscere già gli studenti, il personale scolastico, le loro famiglie in quanto medici operanti nelle comunità. Saremmo in  grado con Fimmg di fornire immediatamente molte disponibilità”,  afferma.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur