Ritorno in classe, Arcuri: “Lavoriamo per massimo livello di sicurezza”

Print Friendly and PDF

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, intervendo al meeting di Rimini, parla della gestione dell’emergenza.

“L’obiettivo è riaprire le scuole il 14 settembre con il massimo livello sicurezza possibile ed io sono convinto che riusciremo a conseguirlo. Siamo stati costretti per un periodo di tempo a rinunciare a uno dei beni meno negoziabili, la libertà. Una volta recuperata la libertà bisogna accompagnarla ad un elevato senso di responsabilità. Chiedo ai concittadini: conserviamo la libertà ritrovata, ma siamo responsabili. Serve un equilibrio ragionevole tra questi due elementi. Cosi’ conserveremo la libertà e non rivivremo giornate drammatiche”, afferma.

E sulla scuola: “Credo che la riapertura delle scuole non sia solo necessaria per il fine dell’istruzione sia anzitutto necessaria perché è il primo ritorno collettivo alla normalità. No a conflitti tra le parti, lavoriamo per massimo livello di sicurezza”.

La riapertura, ha sottolineato, “non è solo necessaria per il fine pure altissimo dell’istruzione, ma perché è il primo ritorno collettivo alla normalità. La vita delle famiglie torna normale se i ragazzi la mattina possono andare a scuole e il pomeriggio studiare. Certamente – ha aggiunto – è necessario che la riapertura che sia accompagnata da una serie di strumenti, che consentono un accettabile livello di sicurezza.. Cerchiamo di lavorare come comunità per questo obiettivo, senza beghe dialettiche e conflitti tra le parti”.

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia